#1942 – Come i brand hanno sfruttato la gaffe di Miss Italia

#1942 - Come i brand hanno sfruttato la gaffe di Miss Italia
Shares

Per tutti coloro che ancora non se ne fossero accorti, per coloro che vivono in lontani e isolati bunker in stile seconda guerra mondiale (giusto per rimanere in tema ūüėČ ) domenica scorsa, 20 settembre, √® stata eletta Miss Italia 2015. Nientepopodimeno che Alice Sabatini.

La reginetta di bellezza nuova di zecca non √®¬†passata inosservata. Certo…certo…gambe kilometriche, corpo da urlo, sorriso da far sciogliere il cuore e taglio di capelli all‚Äôultimo grido hanno contribuito…per√≤ dai, non siamo monotoni‚Ķ.sai quante ragazze hanno questi attributi! Qualcosa di questa ragazza ha colpito il cuore (o la testa) degli italiani. Forse la sua brillante arguzia? Mmmm‚Ķ.forse no. A renderla famosa al popolo italiano (e oltre!) √® stata una a dir poco straordinaria gaffe fatta proprio durante la finale che le ha reso il titolo di donna pi√Ļ bella d‚ÄôItalia.
Durante l‚Äôultima puntata di Miss Italia, proprio poco prima di essere eletta, il giurato Claudio Amendola le porge una domanda di un’imbarazzante semplicit√†: ¬ęin che epoca ti sarebbe piaciuto vivere?¬Ľ
La brillante risposta dell’allora ancora aspirante Miss è stata:

“Vorrei essere nata nel 1942, per vivere la Seconda Guerra Mondiale. Sui libri ci sono pagine e pagine, io volevo viverla per davvero, poi essendo donna non avrei nemmeno dovuto fare il militare”

Ritorniamo ora sui giusti binari e riprendiamo a parlare di ciò che ci compete, cioè di digital marketing. Ti chiederai cosa c’entra il digital marketing con lo scivolone della nuova reginetta italiana? C’entra eccome! Hai mai sentito parlare di real time marketing?

Il real time marketing è un approccio volto a carpire tutti gli stimoli esterni che ci circondano per sfruttarli a proprio favore al momento giusto. Una sorta di estremizzazione del concetto di marketing sociale teorizzato da Kotler che avviene sotto le rapide e incalzanti briglie dei social media, il canale di comunicazione in real time per eccellenza.

Nell’era del digital marketing molte sono le aziende che ricorrono alla tecnica del real time marketing per farsi notare dal pubblico della rete e per generare il tanto sperato engagement.
La ricetta? Si prende un argomento caldo, uno di quelli stravirali, di cui tutti stanno parlando, fuori e dentro la rete, e lo si fa proprio!

Fatta la dovuta introduzione, vediamo ora come i brand hanno cavalcato l’onda (o almeno…ci hanno provato) della spaventosa gaffe della povera Miss Italia. Devo dire che mi aspettavo una maggiore affluenza di aziende pronte a marciare sulle povere ossa rotte della neonata reginetta, come sottolineo¬†che alcuni tentativi non sono stati dei veri e propri successi! Se infatti qualcuno ha saputo giocare bene sull’accaduto, altri hanno provocato una spaccatura nel web¬†tra chi parla di “idea geniale” e chi di “epic fail”.

Genio o epic fail?

#1.  Il caso National Geographic Channel

Miss Italia - 1942 - National Geographic Channel

Il primo a dividere il web¬†√® stato National Geographic Channel il quale non ha esitato a¬†sfruttare lo scivolone della Sabatini per promuovere un programma dedicato alla seconda guerra mondiale in partenza l’8 ottobre.¬†¬ęDall‚Äô8 ottobre esaudiremo i desideri di Miss Italia¬Ľ scrive sui social l’emittente televisiva postando la locandina del programma con sopra impressa a chiare lettere¬†l’imbarazzante citazione della Miss.

Da subito fioccano condivisioni e like come se non ci fosse un domani, ma anche tanto stupore negativo e aspre critiche.¬†Ai giudizi negativi e alle reazioni di disappunto dei suoi fans¬†National Geographic Channel reagisce spiegando di aver voluto usare solo della sana e garbata ironia per porre l’attenzione su un argomento cos√¨¬†serio, (della serie…Aiuto! Volevamo solo sdrammatizzare!), per poi decidere di risolvere la situazione cancellando direttamente tutte le tracce del controverso post sui social. Ecco, questo di sicuro √® stato un errore.

#2.  Il caso Plasmon

Plasmon 1942Miss Italia

Anche la regina dei biscotti per bambini ha voluto farsi bella agli occhi dei suoi fans alle spalle dell’ingenua Miss Italia, con tanto di coroncina e sviolinata su come Plasmon sia stata davvero presente in quel periodo storico e sull’orgoglio di aver vissuto quell’epoca, quando in realt√† sta dicendo “siamo dei fighi perch√® stiamo sul mercato da una vita!”

Anche qui, c’√® chi li definisce geniali, chi decanta amore profondo per il brand e gli insuperabili biscottini e chi, invece, li definisce ignoranti e di cattivo gusto, accusando il (certamente storico) marchio di essersi abbassato con una battuta scadente per qualche manciata di like.

Assolutamente genio!

#3. ¬†Il caso “Inside Miss Italia” dei¬†the JackaL

Inside Miss Italia - the JackaL

Un caso eclatante di successo √® quello del simpaticissimo video dei the Jackal intitolato “Inside Miss Italia”, ironico¬†sketch realizzato da questo gruppo di¬†giovanissimi produttori di contenuti virali in cui viene mostrato quello che sarebbe accaduto in realt√†¬†nella testa di Miss Italia nel momento in cui ha dato¬†la tanto discussa risposta. Sei milioni le visualizzazioni in un solo giorno. Che dire, un vero e proprio trionfo!

Perch√® i The Jackal si e noi no? Dissero i poveri¬†NatGeo e Plasmon…(riflessioni personali)

Certamente l’azione¬†di real time marketing fatta dai The Jackal¬†non si √® allontanata troppo da quello che √® sempre stato il loro tono di comunicazione, anzi, diciamo che √® perfettamente coerente con questo.¬†National Geographic Channel e Plasmon, invece, hanno un’immagine sicuramente pi√Ļ seria, autorevole e posata rispetto alla stravagante ironia del giovane gruppo di produttori video. Forse parte del pubblico della rete non era pronto a questo improvviso e inaspettato¬†cambiamento di rotta da parte dei due brand, finendo con il ritenere¬†imperdonabile l’aver giocato sulla gaffe di una diciottenne.


E tu cosa ne pensi?  Definiresti i casi trattati geniali o epic fail?
Hai altri esempi da segnalarmi su come i brand hanno sfruttato la gaffe di Miss Italia?

Se questo articolo ti √® piaciuto non dimenticarti di lasciarmi un feedback e/o di condividerlo! ūüėČ

TwitCount Button

Shares
Written By

Scrivo, disegno e condivido sul web. Laurea in Marketing e comunicazione, un po' grafica per passione e curiosa di ogni tipo di tecnologia web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *